Imágenes de páginas
PDF
EPUB

dese. Se gli nega, perchè ve ne sono sei della medesima nazione, 1695 44: 19.

A Giusto von Beest, Olandese, dispensa di 13 mesi e dimissorie, 1695 61 2.

A Giovanni Ludovico de Hoen d'Amsterdam, convertito, si nega luogo in questo Collegio, 1695 63 7. Si avverta, che questo fu poi ammesso.

A Giovanni Van Veen dell' Haya si promette il primo luogo da vacare in questo Collegio, purchè siano veri li requisiti, 1695 186: 4.

Cornelio van Brugel, Olandese, supplica della dispensa di 13 mesi e dimissorie. Si esaminino le cause e poi si riferisca, 1695 235: 4.

A Cornelio Van Brugel, Olandese, dimissorie, 1695 264.

A Giovanni Van Veenroy d'Amsterdam, alunno di questo Collegio, dimissorie, 1696 19 5.

Ludovico van Hoen d'Amsterdam, alunno di questo Collegio, supplica delle dimissorie e dispensa dalle irregolarità, che aspetti, 1696 Ibid.

A Stefano Gherardo d'Lent d'Huyssen, Cornelio van Brughel e Francesco Huegla, alunni di questo Collegio Urbano, supplicano del dottorato, sostenere conclusioni, viatico, divozioni ed altro, 1696

54: 8.

Informazioni del Rettore date sopra i medesimi. Decreto contrario a chi non ha finito gli studii. Si da licenza e viatico a Stefano Gherardo, ed a Cornelio van Brughel si nega di sostenere le conclusioni, ed ad inentem (?) il dottorato. A Francesco Huegla, nihil, 1696 73: 4.

Arnoldo Haselebergh d'Amsterdam.

Gherardo Tambrengh e Giovanni van Rinchenraet

della Provincia d'Utrech domandono luogo in Collegio Urbano. Si abbia riguardo, 1696 72:11.

A D. Francesco Huegla d'Amsterdam, stante le condizioni da lui promesse, si da licenza di partire dal Collegio e portarsi in Francia per una lite, ed il dottorato se gli dia previo examine, 1696, 94:9.

Stefano a Lent d'Huissen, già licenziato da questo Collegio Urbano, supplica di potersi trattenere per qualche tempo presso il Signor Cardinale Goez, che ha intenzione d'impiegarlo nel suo vescovato, 1696 P. 94: 12.

A Teodoro Baldassar de Cock, della Diocesi d'Utrecht, dimissorie per gli ordini minori, 1696 162:31.

Ad Hermanno Giuseppe Ulaam d'Olanda, alunno di questo Collegio, licenza, viatico ed altro conforme al solito, 1697 306: 25.

Teodoro de Cock, alunno in Collegio Urbano, si rimanda alla patria per infermità col viatico ed altro conforme al solito, 1697 325:1.

Bernard van Beusichen da Olanda supplica di luogo in questo Collegio. Habebitur ratio, 1697

414:4.

Gherardo van Romenburgh, per essere ammesso in Collegio, ne fa istanza il sacerdote Van Breugel, suo cugino, Olandese, 1698 85: 2.

A Giovanni di Ruremonda, alunno di questo Collegio, dimissorie 1698 126:8.

A Gio. van Veen dall' Haya, alunno, dimissorie, 1699 285:16.

Ludovico de Hoen, Olandese, supplica della licenza, viatico, dottorato, ed altro, 1699 439: 1.

Huberto van der Meet dell' Haja è ammesso

in questo Collegio nell' alunnato di Monsignore Vives, 1701 153:21.

A Giovanni van Veenroy d'Amsterdam, alunno questo Collegio Urbano, dimissorie, 1702 101: I.

A Gerardo Romenburgh d'Haya, alunno di questo Collegio, dimissorie per la prima tonsura ed ordini minori, 1702 221: 2.

Giovanni van Veen, alunno, supplica dimissorie, 1702 246:6.

A Giovanni van Venroy d'Amsterdam dispensa di mesi d'età, 1703 127:2.

Geraro Top d'Amsterdam, nipote di Guglielino Fox, s'ammette in questo Collegio, 1703 132:12.

Giovanni Agostino a Klinkenberg e Wilhelmo Bouwmeester, Olandesi, supplicano luogo in questo Collegio, 1703 1417.

Giovanni van Veen e Giovanni Cavel, Olandesi, supplicano s'ordini ai ministri dell' Eminente Vicario di non difficultargli il privilegio dell' ordinazione a favor degli alunni, 1703 147 18.

Giovanni Van Veenroy d'Amsterdam

Giovanni Cavel d'Anversa e

supplicano di

Giovanni Van Veen dell' Haya

sostenere conclusioni, dottorato, viatico ed altro, 1703 179: 3.

Luogo richiesto in questo Collegio per Adolfo Smith da D. Teodoro Kok, Pro-Vicario d'Olanda, 1704 115: 18.

A Bernardo van Beusichem da Utrecht
Ad Arnoldo Vauden d'Amsterdam
Ad Haselbergh d'Amsterdam

A Gerardo Romenburgh dall' Haya ed
A Giovanni Vitz, alunni di questo Collegio,

dimis

sorie,

1704

180: 5.

Ad Uberto Van der Meet dell' Haya, dimissorie e dispensa dalle irregolarità, 1704 p. Ibid.

Collegii. Il P. Generalo dè Carmelitani Scalzi supplica che si confermi per un' altro triennio il P. Girolamo Graziani, Graziani, missionario. in Amsterdam, 1691 14.

Il P. Francesco d'Olanda, Minore Osservante Riformato, si approva per lettere di controversia in S. Pietro, .. 1695 253: 13.

[ocr errors]

Danimarca. Al P. Nicolò Sutene, Benedettino, Cap

pellano del Duca di Mekelburgo, negato il decreto e facoltà di missionario in Germania, Olanda ed altre parti d'eresia, 1688 172:3. Elemosine. Caterina, Contessa di Trist, Olandese, supplica di qualche elemosina, 1702 245:3.

Olanda. Istanza, che si prohibisca con breve di N. Signore sotto pena di scomunica in tutti i Regolari di non estraere denari ne effetti fuori delle Provincie Unite. Si riassumino le scritture, e si veda il Decreto del 1663, 1688 20:20.

Rimesso ai Signori Cardinali Colonna e Casanate il rinuovare il Decreto del 1663 ed aggiungervi, che i Regolari non possino sedurre i fanciulli ed altre persone ad entrare nelle loro religioni, collegii e scuole fuori del paese, che è causa dell' asportazione del denaro fuori delle Provincie, 1688 24:2.

Editto per l'espulzione dè Regolari dalle Provincie Unite non seguito a causa d'alcune clausole non convenienti alle prerogative dè deputati della città, 1688 Ibid.

Il P. Angelo di tutti i Sancti, Carmelitano Scalzo, non approvato nella stazione di Leida, 1688 93: 16.

Il P. Girolamo Gaetani, approvato missionario in Amsterdam, in luogo del Benedetto di S. Ludovico, 1688 Ibid.

A Monsignore Codde, dichiarato Vicario Apostolico nella Congregazione Particolare del 20 Septembre 1688, facoltà, 1688 173:7.

Nel 1689 Nihil.

Controversia tra i Gesuiti, ed il Vicario Apostolico per averli questo rimossi dalla missione d'Arnhemio, se ne scriva al Vicario Apostolico per informazione, 1690 120:21.

Il Vicario Apostolico ha principiato la visita, sue operazioni, frutto che ha fatto ed abusi trovati particolarmente circa il binare, solennizare i matrimonii, il tenersi da missionarii serve giovani e non molto modeste, e propone la divisione dè luoghi in tante parochie. Provedimenti presi, 1690 128:25.

Il decreto fatto per i Gesuiti di servirsi parcamente delle facoltà di solennizzare i matrimonii, si estenda a tutti li Regolari, 1690 Ibid.

Doglianze del P. Jumont, Gesuita, contro D. Alardo Blochoven per gl' insulti fatti a lui e ad altrii PP. in discredito della sua Compagnia e mali insegnamenti che a quei Cattolici. All' Internunzio per informazione, 1690 156: 29.

Si riferiscono di nuovo le doglianze del P. Jumont contro il Blochoven, le proposizioni eretiche, la maldicenza contro lui e tutta la Compagnia, ed i rimedii trapostivi dal Vicario, 1690 216 21.

Li Cattolici della città e diocesi d'Harlem supplicano di poter eriggere la Confraternità di S. Barbara nella Cappella delle missioni de Recolletti colle solite indulgenze, 1690 184: 2.

« AnteriorContinuar »